comunicato stampa

Al Diario della quarantena dello Stabile

intervengono gli scrittori Viola Ardone e Silvio Perrella

e l’attore Lorenzo Parrotto

con letture e interpretazioni da

Samuel Beckett, Cesare Pavese, Anna Maria Ortese

 

Prosegue l’attività del Teatro Stabile di Napoli in rete in questo periodo di sospensione della programmazione, di contrasto al coronavirus.

Dopo Emma Dante, Marino Niola, Imma Villa, Carlo Cerciello, Cristina Donadio, Davide Iodice, Mimmo Borrelli, Andrea De Rosa, Renato Carpentieri, Moni Ovadia, Claudio Di Palma, Mariano Rigillo, si arricchisce l’elenco delle adesioni all’iniziativa Diario della quarantena promossa dal direttore dello Stabile Roberto Andò.

Sul sito del teatro, al link https://teatrodinapoli.it/teatro-a-casa/, il calendario dei prossimi contributi prevede:

venerdì 1 maggio, il video-intervento della 46enne scrittrice napoletana Viola Ardone (autrice del fortunato Il treno dei bambini edito da Einaudi, a proposito del quale il giornalista Michele Serra ha dichiarato: «La letteratura è meglio della politica. Lo dico dopo aver letto Il treno dei bambini di Viola Ardone»), con la lettura di un passo tratto da Giorni felici di Samuel Beckett.

Domenica 3 maggio il video-intervento dell’attore Lorenzo Parrotto (uno degli interpreti del Satyricon di Francesco Piccolo con la regia di Andrea De Rosa), alle prese con Lavorare stanca di Cesare Pavese.

Mercoledì 6 maggio, il video-intervento dello scrittore e critico letterario Silvio Perrella che legge un brano tratto da Corpo celeste di Anna Maria Ortese.

 

Al pubblico e agli amanti del teatro ricordiamo che continuano  i video degli allievi della scuola della serie #REclusi e sempre sul sito dello Stabile sono disponibili gli spettacoli dall’archivio delle produzioni realizzate in 17 anni di storia: si tratta di Gomorra, di Roberto Saviano e Mario Gelardi con regia di Mario Gelardi; Le sorelle Macaluso di Emma Dante; ‘Nzularchia di Mimmo Borrelli con regia di Carlo Cerciello; Elettra di Hofmannsthal con la regia di Andrea De Rosa; Mal’essere (l’Amleto di Shakespeare nella riscrittura in napoletano dei rapper Gianni ‘O Yank De Lisa (Fuossera), Pasquale Sir Fernandez (Fuossera), Alessandro Joel Caricchia, Paolo Sha One Romano, Ciro Op Rot Perrotta, Damiano Capatosta Rossi, con la regia di Davide Iodice; La banalità dell’amore di Savyon Liebrecht, pièce incentrata sull’amore tra Hannah Arendt e Martin Heidegger, con la regia di Piero Maccarinelli.

 

INFO: www. teatrostabilenapoli.it; facebook Teatro Stabile Napoli;

Youtube TeatroStabileNapoli

Instagram Teatrostabilenapoli e ScuolaTeatroStabileNapoli